Viole

Viola 420, Amsterdam 2018

Questo strumento identifica la mia ricerca personale nella costruzione di viole. E' la prima viola 42 che ho costruito. Ispirata ad un modello di Marino Capicchioni che ho potuto studiare dal vero in quanto lo strumento originale era suonato da un musicista dell'Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari che mi ha gentilmente concesso di studiarla dal vivo attraverso foto e rilevamenti di misure. Quello che amo di questa forma è l'eleganza delle curve, molto equilibrate e in rapporto armonico tra di loro, in altre parole quello che vorrei fosse anche il mio stile. Ho utilizzato un legno molto antico, vernice a olio a base di colofonia e ambra. Questa viola racchiude tutti i miei studi compiuti finora in termini di comodità esecutiva. Quando la si imbraccia non si ha la sensazione di avere una misura 42 tra le mani. Suono ricco di armonici, potente, profondo, caldo e rotondo, di cui vado molto orgogliosa. Ho iniziato la costruzione nel 2017 e terminata di verniciare agli inizi del 2018.

 

PhotoGallery